Capodanno in Montagna

Capodanno in montagna
Pronti a partire? Con i nostri consigli, il Capodanno in montagna sarà memorabile!



Vi piace sciare? Amate la montagna in inverno? Vi piacerebbe trascorrere il 31 dicembre sulla neve? Bene, siete nella pagina giusta! Anche noi amiamo la montagna e vi proponiamo questa guida per la settimana bianca di capodanno, frutto della nostra passione e della nostra esperienza sulle montagne di tutta Italia (e oltre!).

C’è bisogno di una guida? Forse no, ma fate attenzione: i prezzi a cavallo del capodanno sono alle stelle, la neve non è garantita, mentre l’affollamento si. Con le dritte giuste, si possono minimizzare questi problemi e scegliere la località ad hoc per la propria vacanza da sogno, senza essere spennati! E senza il rischio di trovarsi tra amici ventenni in un paese per pensionati o, viceversa, da sciatori provetti in mezzo ad uno snow-park popolato da ragazzetti che fanno i salti!

Capodanno in Montagna e Covid-19: ripercussioni

La pandemia di Covid-19 ha posto termine alla stagione invernale 2020 in maniera improvvisa e inaspettata, come tutti ben sappiamo.

Visto che gli impianti stanno per riaprire e la nuova stagione invernale è alle porte, quali saranno le misure adottate dalle località e dai comprensori sciistici per prevenire eventuali misure di contagio e per assicurare la massima tranquillità ai fruitori e a tutti i clienti? E per quanto riguarda i festeggiamenti del 31 dicembre? Come si svolgeranno le fiaccolate, le feste nei rifugi e i divertenti veglioni in quota?

Impianti di risalita e covid

Se ogni comprensorio sciistico potrà organizzarsi per la gestione degli skipass e per eventuali rimborsi se la stagione dovesse inaspettatamente chiudere in anticipo, le regole e la gestione degli impianti sciistici è, invece, regolamentata a livello nazionale e regionale per dare una sorta di uniformità al tutto.

In linea di massima, comunque, possiamo anticiparvi che gli impianti saranno probabilmente tutti aperti, ma per potervi salire sarà necessario rispettare la distanza di almeno un metro quando si è in attesa e sarà obbligo indossare la mascherina in ogni momento, anche sugli impianti, fino al raggiungimento della cima. Viene anche da pensare che si potrà salire sull’ovetto o sulla seggiovia assieme soltanto alle persone del proprio nucleo familiare.

Probabilmente, se verranno regolamentati gli ingressi, sarà probabile che si formino delle file un po’ noiose, ma noi contiamo sempre sull’efficienza dei gestori di tutti gli impianti di tutti i comprensori sciistici italiani!

Veglioni e cenoni ai tempi del covid

A seguito dell’ultimo DPCM del 18 ottobre non sarà possibile sedersi in più di 6 persone allo stesso tavolo ed inoltre i locali dovranno chiudere entro mezzanotte. Come sarà dunque possibile festeggiare e brindare? Ci aspettiamo chiarimenti entro San Silvestro, anzi, probabilmente molte cose cambieranno, e speriamo in meglio. Attualmente, non si potrà festeggiare in nessun locale!

Feste nei rifugi e covid

Le feste nei rifugi sono essenzialmente di due tipi: quelle più caotiche con dj set, slittini e discesa con gli sci e quelle più rilassanti, adatte soprattutto alle coppie, dove si può festeggiare in un ambiente tipico assaporando i piatti del territorio. A seguito del DPCM, probabilmente le feste con dj set e movida, verranno un po’ ridimensionate, ma senza tralasciare il divertimento e il coinvolgimento degli ospiti.

31 dicembre alle terme in montagna

Chi adora rilassarsi potrà prendere in considerazione anche i festeggiamenti di capodanno alle terme: noi vi segnaliamo le terme di Pozza di Fassa in Trentino Alto Adige, quelle di Bormio in Lombardia e quelle di Pré Saint Didier in Valle d’Aosta. Il cloro e gli altri agenti disinfettanti dovrebbero annullare l’azione del Coronavirus: ecco spiegato il motivo per cui le piscine e le terme sono tutte aperte e funzionanti sebbene con alcune limitazioni, ad esempio sono generalmente chiuse le vasche idromassaggio più piccole e vi sono limiti alla capienza.

Capodanno in Montagna: le 10 mete TOP

Mettiamo adesso da parte le considerazioni sulle conseguenze date dalle restrizioni per la prevenzione da Coronavirus e iniziamo a parlare di montagna: di mete, di consigli per la settimana bianca a capodanno!

Senza tanti giri di parole, diciamolo: la montagna accontenta proprio tutti, dagli sciatori provetti, alle famiglie con i bambini fino ai giovani che desiderano trascorrere qualche giorno tra sci, apres-ski e divertenti veglioni.

Iniziamo quindi l’articolo con la nostra rassegna delle 10 località al Top che vi consigliamo, secondo la nostra esperienza, per un fantastico 31 dicembre sulla neve, a sciare, tuffati in un mercatino di Natale o magari a rilassarsi in una sauna. O preferite fare casino in baita con gli amici?

Cortina d’Ampezzo

La “Perla delle Dolomiti” è senza dubbio la location più ambita e mondana. Sofisticata, sfarzosa e caratterizzata da un turismo che ha fatto storia, spesso è associata solo a chi ama la bella vita, ma molti non sanno che qui si scia davvero stupendamente! Le montagne della sua conca sono infatti tra le più belle delle Dolomiti, e le piste da sci, larghe e di ogni difficoltà, sono panoramiche e poco affollate. Prezzi piuttosto cari degli hotel.

  • Approfondimento: Capodanno a Cortina d’Ampezzo
  • Prezzi: molto alti – prenotare di anno per anno
    Capodanno in montagna
    Pronti a partire? Con i nostri consigli, il Capodanno in montagna sarà memorabile!

Val Gardena

Piste davvero al top per una valle al contempo sportiva ed elegante, orientata a sciatori esperti e a chi apprezza il bello delle valli Ladine, con i loro panorami e rifugi indimenticabili. Scegliete Ortisei per avere un paese ampio e con un bel corso ricco di negozi e bar, ma se preferite i panorami, allora dirigetevi a Selva di Val Gardena, un paese 100% sci, che offre piste anche tra gli hotel e panorami mozzafiato.

Madonna di Campiglio

Molto simile a Cortina, per la sua mondanità, ha dalla sua parte una fitta rete di piste che convergono direttamente in centro. Super-comoda, modaiola e anch’essa molto costosa, ha anche il problema che gli alloggi in centro vanno esauriti a tempo di record! Una dritta: se soggiornate nei dintorni, ad esempio Pinzolo o Folgarida, potrete sciare sulle stesse piste e spendere molto meno!

San Candido

Situata in Alta Pusteria, San Candido è tra le località sciistiche preferite dalle famiglie e dalle coppie. Il paese, situato quasi al confine con l’Austria, è uno dei punti di partenza per raggiungere il comprensorio delle Tre Cime dove si può sciare su oltre 100 Km di piste. Allontanandosi ulteriormente è possibile raggiungere anche il comprensorio di Plan De Corones e divertirsi tutto il giorno a scendere e salire dal bellissimo panettone del Kronplatz. Dal paese, invece, per chi non ha voglia di spostarsi è possibile sciare sul Monte Baranci.

  • Approfondimento: Capodanno a San Candido
  • Prezzi: abbastanza alti, ma si trovano anche delle proposte interessanti appena fuori dal centro verso Sesto e Prato alla Drava.

Arabba

Siamo nel comprensorio del Dolomiti Superski, di cui ne parleremo più approfonditamente nel prossimo paragrafo. La località veneta vanta una posizione strategica per il giro del Sellaronda ed è collegata con la Marmolada, con l’Alta Badia e con la Val di Fassa. Un vero paradiso per gli amanti dello sci, anche se possiamo anticiparvi che Arabba offre tante piste nere ed impegnative che a seconda della neve, metteranno a dura prova anche i più esperti.

  • Approfondimento: Capodanno a Arabba
  • Prezzi: prezzi medi, leggermente meno cara della vicina Alta Badia

Dolomiti

Non coincidono affatto con il Trentino, ma abbracciano anche Veneto e Friuli! Spesso si fa confusione su questo, ma in genere quando si parla di “Dolomiti” in inverno, si fa riferimento al mitico Dolomiti Superski, il complesso di 12 stazioni e quasi 1.200 Km di piste che ha il fulcro nel mitico Sellaronda (o Giro dei 4 Passi), il carosello formato dalle 4 valli di Alta Badia, Val Gardena, Livinallongo e Val di Fassa. Se vi piace sciare, una volta dovete andare qui il 31 dicembre e sciare di primo mattino il 1 gennaio!

Val di Non

E’ la valle famosa per le mele, non è quindi altissima, e non offre i panorami mozzafiato visti sulle Dolomiti, ma ci piace citarla perché a Capodanno la valle si anima in maniera incredibile, offrendo tanti appuntamenti per i ragazzi e le ragazze che convergono da tutta Italia. Impazzano le feste organizzate e lo sci comunque non è da meno!

Livigno

Lontana e isolata, Livigno è una meta perfetta per una settimana bianca, sia tra amici che in famiglia. I suoi punti di forza sono molti: in primis è molto alta e fa freddo, per cui l’innevamento è garantito anche in caso di anni caldi e poveri di neve. Poi, le piste arrivano direttamente in paese e il corso principale, ricco di negozi e locali, è forse tra i più divertenti dell’arco Alpino. Questo, anche grazie al fatto che la zona è un porto franco, quindi si spende meno e cose come benzina e alcool sono esenti da accise e tasse! Ottima la ricettività.

Monte Cimone

Probabilmente, è la migliore destinazione dell’Appennino Tosco-Emiliano. grazie ad un mix di belle piste, impianti all’altezza, numerosi paesi di appoggio e la proverbiale ospitalità Emiliana. Per non parlare del cibo! Il nostro consiglio è quello di fare base a Sestola se volete un paese con ristoranti e un po’ di vita notturna, ma se preferite isolarvi, troverete hotel sparsi un po’ ovunque, anche sulle piste, ideali per una immersione totale nello sci e nella neve.

Roccaraso

La stazione più grande del Centro/Sud Italia è letteralmente presa d’assalto per il 31 dicembre, e c’è da capirlo, in quanto è la più grande della zona, nonché tra le più attrezzate e con maggiori probabilità di trovare buona neve. Se abitate nel nord e in centro Italia, evitate assolutamente la ressa dell’alta stagione (non avrebbe senso!), ma se abitate al Sud, può essere una scelta molto pratica. Necessario prenotare per tempo e tenere d’occhio il bollettino della neve.

Prezzi capodanno in montagna 2021

Quindi, per la notte di San Silvestro per festeggiare capodanno alla grande, tra cioccolate calde, vin brule, brezel e spumante, quanto si spende? Ecco un indicazione di massima dei prezzi per località sciistica:

  • Capodanno in Alta Badia: circa 1.000,00 € per 7 giorni, senza skipass e in appartamento
  • Festeggiare il capodanno in Val di Fassa: 850,00 € per 7 giorni
  • Soggiorno di capodanno in Val di Fiemme: da 900,00 € per 7 giorni + skipass
  • Pernottamento di capodanno in Val Pusteria: 1.200,00 per 7 giorni, senza skipass
  • Capodanno in Valtellina: da 1.450,00 € per 10 giorni + skipass
  • Capodanno a Courmayer: 960,00 € per 8 giorni, senza skipass
  • Festeggiare il capodanno nella Via Lattea: da 780,00 € + skipass
  • Capodanno a Roccaraso: 830,00 € senza skipass

Dove andare a capodanno in montagna? Scelta della località giusta

Il posto migliore per la vostra settimana bianca di capodanno dipende molto dal tipo di vacanza che cercate. Fermo restando che la montagna è sempre bella e che ogni località può accogliere chiunque, con la nostra esperienza “sul campo” vogliamo darvi qualche consiglio sulle località migliori per famiglie, amici e coppie.

  • Montagna indicata per le coppie: Alpe di Siusi, Val Gardena, Pusteria, Dolomiti in genere, Courmayeur
  • Montagna per famiglie: Piemonte (Sestriere), Livigno, Val di Fassa, Pila e Aosta, Folgarida
  • Montagna per gruppi di amici: stazioni Austriache, Bardonecchia, Folgaria, Aprica, Cortina e Madonna di Campiglio per la vita notturna
  • Per chi vuole sciare tanto: Plan de Corones, Les 3 Valles (Francia), Alta Badia
  • Località a 360° indicate per tutti: tutte quelle in Appennino, Val di Fassa e Fiemme, Tonale, Cervinia

Trentino Alto Adige

E’ la regione per antonomasia degli appassionati di montagna. Abbiamo già citato alcune delle sue località migliori, ma adesso vogliamo parlarvi di tutta la regione. Le sue stazioni sciistiche sono decine e decine e potete trovare veri gioielli, anche isolati e con poche persone, così come valli note e molto affollate, peraltro godibili anche in alta stagione. Nel nostro approfondimento, troverete delle dritte anche per le località “minori”.

Valle d’Aosta

Chiudiamo con la più Alpina delle nostre regioni! Cervino e Monte Bianco sono le sue star, mentre Courmayeur è una delle cittadine montane più modaiole che potete trovare. Orientarsi in questa grande valle può non essere semplice, per questo vi suggeriamo la lettura della nostra guida. Se siete indecisi, non escludete di fare base ad Aosta: è una città ben diversa dai paesini del Trentino, ma è pratica ed economica, e in poco tempo si scia in tutta la valle.

Capodanno in Montagna: Offerte 2021

I prezzi, lo abbiamo già detto, sono uno dei tasti dolenti del capodanno sui monti. Anche senza considerare il costo delle attrezzature, infatti, c’è da considerare che ovunque si tratta di alta stagione, con prezzi alle stelle e poche disponibilità, il che implica che le strutture dal migliore rapporto qualità/prezzo vanno esaurite in fretta. Pensate, a volte anche dall’anno precedente, visto che sono molti i turisti che confermano di anno in anno.

Come risparmiare in Montagna

Dunque, come fare per risparmiare? Ecco i nostri consigli d’oro:

  • Scegliere le stazioni sciistiche più piccole
  • Optare per il residence: costa meno, si risparmia sulla cena e in montagna sono grandi e accoglienti!
  • Prenotare l’anno precedente, oppure a ottobre quando vengono confermate (o meno) le prenotazioni annuali
  • Tentare in extremis un last-minute, sfruttando eventuali disdette (si, ce ne sono!)
  • Località più economiche: tenete d’occhio Sestriere, Bormio, Val di Fiemme, Asiago, Cimone
  • Località più care: per risparmiare, scartate Alta Pusteria, Valle d’Aosta, Cortina, Madonna di Campiglio, tutta la Svizzera

Qualche offerta di capodanno 2021 in montagna

Sul nostro sito ne trovate a decine, ma qui di seguito abbiamo selezionato qualche offerta che potete trovare subito online

  • Visittrentino: il sito ufficiale dell’ente del Turismo della regione del trentino è un’ottima risorsa per trovare hotel liberi per capodanno.
  • Dolomiti.it: propone sistemazioni e spunti per tutta l’area Dolomitica, certamente tra le più richieste.

Capodanno in Rifugio

Ecco uno dei temi caldi, caldissimi del capodanno in Montagna! Ce lo chiedete in tanti: è possibile trascorrere il capodanno in rifugio di montagna? Bene, facciamo innanzitutto una distinzione, perché si possono intendere due cose ben diverse!

Feste di capodanno nei rifugi

Molti grandi rifugi in quota, la sera del 31 si trasformano in discoteche e offrono divertimento pazzo fino a notte fonda. Qui l’atmosfera è speciale, grazie alla convivialità e alla possibilità di scendere con gli sci, in slitta o col gatto delle nevi. E chi organizza queste feste, in genere sa il fatto suo e ci da dentro! Qui sul sito trovate molte proposte di queste feste: date un’occhiata alla sezione di viaggi-evento.

Capodanno romantico in baita o chalet

All’esatto opposto, siete in tanti a chiederci per location romantiche, isolate e immerse nel bosco, circondate dal bianco e dal silenzio. Posti da film che, in effetti, è più facile trovare nei film che non sulle nostre montagne, invero un po’ affollate.
Qualcosa comunque si trova, ad esempio rifugi boutique che offrono camere deliziose, o mini ville e appartamenti in zone idilliache: preparatevi però ad una spesa astronomica, ammesso di trovare posto!

Come Vestirsi a capodanno in montagna

Chiudiamo con qualche dritta per l’abbigliamento giusto per la settimana bianca. Per prima cosa, a tutti, anche a chi non scia, occorrerà un abbigliamento tecnico adeguato, la famosa “tuta da sci”. Il nostro consiglio è quello di non avere mezze misure: se lo sci è il vostro hobby, comprate una tuta buona: starete caldi e asciutti ma leggeri, mai impacciati nei movimenti, e vi durerà anni. Se invece è la vostra prima vacanza sulla neve, per i bambini, e per tutti coloro che non pensano di sciare molto, allora la cosa migliore è scegliere i capi economici delle “solite” grandi catene di sport, che spesso propongono tute da sci anche a solo 99,00 €. A dispetto del prezzo, sono comunque oggetti validi!

Indispensabili degli scarponcini da neve da usare come dopo-sci. Scartate i mitici Moon Boot degli anni ’80 e optate per una scarpa imbottita e con suola a carrarmato.
Non vi occorreranno molti abiti normali e meno che mai da sera: giusto uno per la serata del 31 dicembre, poi in montagna si veste con abiti abbastanza informali, anche alla pensione dell’hotel e nei ristoranti più chic.

Se cercate altre dritte per la montagna, date una bella lettura all’enorme mole di informazioni di Skiforum, una risorsa inesauribile per gli appassionati di sci e sport invernali.

No montagna? Altri consigli per Capodanno 2021

Non siete così convinti del capodanno in montagna? Magari non volete fare una intera settimana bianca?
Vi suggeriamo allora di leggere anche la nostra sezione sul capodanno 2021 dove trovate molti consigli generici sulle cose da fare per il nuovo anno. Ci trovate ad esempio le dritte per il 31 dicembre alle terme o in castello, le mete indicate per coppie, famiglie e gruppi, e una selezione dei migliori pacchetti di viaggio dei vari tour operator, sia tradizionali che online. A ridosso del 31 dicembre, inseriamo anche le offerte last minute e low cost di alcuni operatori specializzati in coupon e sconti.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)