Capodanno in Lunigiana

Capodanno Lunigiana
Una suggestiva vista della Lunigiana nella zona del Castello di Fosdinovo



Incastonata tra la Liguria e la Toscana, terra di confine da sempre tanto da essere attraversata nei secoli da pellegrini, esploratori, conquistatori e mercanti, la Lunigiana si presenta silenziosa e sorniona come una piccola perla tutta da scoprire.

Anche se finisce spesso in ombra a causa delle più conosciute aree turistiche come le Alpi Apuane, le Cinque Terre e la Garfagnana, la Lunigiana offre un territorio e una storia che vi faranno chiedere il perché di non averla visitata prima. E allora andiamo a scoprire questo piccolo tesoro toscano, le cose da vedere e da fare e come trascorrere il 31 dicembre, tra una visita ad un museo, una festa in piazza e una pista da sci.

Capodanno Lunigiana: info utili

Dove si trova e come raggiungerla

La Lunigiana si trova esattamente al confine tra la zona settentrionale della Toscana e la parte meridionale della Liguria. Si estende lungo il bacino idrografico del Fiume Magra e comprende alcuni comuni della provincia di Massa Carrara e alcuni di La Spezia.

Raggiungere questa area geografica è molto semplice e vi consigliamo di farlo con la vostra auto in modo da potervi spostare senza difficoltà tra una zona e l’altra della Lunigiana, visto che alcuni punti di interesse sono un po’ distanti tra loro e mal serviti da mezzi pubblici.

Quindi, basterà percorrere l’autostrada A15 per chi proviene da Nord e la A12 per chi proviene da Sud e uscire a Sarzana o a Vezzano Ligure. Una volta uscita dall’autostrada potrete proseguire verso le zone interne della Lunigiana che sono quelle toscane, oppure rimanere sulla costa ligure della provincia di La Spezia.

Capodanno Lunigiana
Una suggestiva vista della Lunigiana nella zona del Castello di Fosdinovo

Dove dormire in Lunigiana

L’area è molto vasta e potrete decidere di organizzare il viaggio in diversi modi, puntando più sulle romantiche cittadine della costa ligure oppure sulle zone più brulle e caratteristiche della Toscana. Tutto dipende da dove preferirete trascorrere il capodanno, se guardando il mare o in una tipica trattoria nell’immediato entroterra toscano. In qualsiasi caso, ecco qualche idea su dove soggiornare in Lunigiana durante il periodo di capodanno.

Oltre ai classici hotel concentrati sopratutto nella zona costiera e delle cittadine più grandi, a mano a mano che vi inoltrerete nelle zone dell’entroterra troverete graziosi agriturismi e locande dove poter assaporare anche i prodotti tipici della Lunigiana.

A Pontremoli, potrete soggiornare alla CasaMilleNovecento, immersa nel verde dei prati e situata a 8 Km dal centro cittadino, perfetta per chi cerca un’oasi di tranquillità e relax. Si tratta di una palazzina d’epoca con alcune camere da letto arredate in stile tradizionale toscano. Al mattino potrete consumare un’ottima colazione inclusa nella quota.

A Mulazzo, ci piace molto la Locanda Il Rustichello dalle cui camere potrete godere di una bellissima vista sul paesaggio circostante. La sistemazione è ubicata a 14 Km da Pontremoli e oltre ad essere arredata con cura, mette a disposizione anche una sauna.

Scendendo verso la costa, a Marina di Carrara potrete soggiornare nel grazioso B&B Residenza Marina che offre alcune camere arredate in stile marino con colori chiari e rilassanti. Al mattino potrete consumare un’ottima colazione. Il mare si trova a soli 200 metri.

Cosa vedere e cosa fare in Lunigiana

Cittadine da scoprire

La Lunigiana è un tesoro tutto da scoprire e potrete farlo iniziando dalle cittadine. Oltre a Massa, Carrara e La Spezia, le tre città principali che potrete scegliere come punto di partenza per visitare le zone dei dintorni e dove potrete decidere di trascorrere la sera di capodanno nel caso in cui vogliate festeggiare in piazza, puntate soprattutto sulle cittadine più piccole con borghi e viuzze ricche di storia e cultura.

Innanzitutto Pontremoli che vi attende con tutta la sua eleganza: considerata per molto tempo la porta di accesso per la Toscana è ancora oggi uno dei punti di partenza per il tratto toscano della Via Francigena. In centro potrete visitare la Chiesa di San Francesco e risalendo il borgo murato attraverso il ponte della Cresa potrete giungere al Castello del Piagnaro dove sono conservate le suggestive Statue Stele che, con le loro teste a mezzaluna, rappresentano il simbolo della Lunigiana.

Altra cittadina da non perdere è senz’altro Fivizzano dominata dalla fortezza della Verrucola: vale la pena visitare il centro cittadino con la sua Chiesa dei SS. Jacopo e Antonio e l’oratorio e, poco distanti, le pievi romaniche dei Santi Cornelio e Cipriano di Codiponte. Infine vale davvero la pena visitare il Castello dell’Aquila per ammirare il bellissimo paesaggio sottostante.

Vi consigliamo anche una visita a Luni e a Sarzana: a Luni si trova l’omonima area archeologica dove sorgeva una cittadina romana che ha prosperato per secoli grazie al suo piccolo, ma attivissimo porto. Sarzana, invece, offre al visitatore dei bellissimi scorci. Visitate la Cattedrale di Santa Maria Assunta e poi spostatevi verso la caratteristica Pieve di Sant’Andrea. Altre cittadine che vi consigliamo di visitare sono Villafranca, Aulla e Filattieria Alta.

Terme e relax

La Lunigiana offre anche dei bellissimi e caratteristici centri termali. Ad Equi Terme troverete un moderno complesso dove potersi sottoporre a trattamenti termali, estatici e massaggi, ma anche trascorrere soltanto una piacevole giornata di relax. Il centro di Equi è aperto soltanto nei mesi estivi, ma vale comunque la pena visitare la cittadina.

Troverete anche un grazioso stabilimento a San Carlo cittadina situata a 4 Km dal centro di Massa: il centro è adatto soprattutto per chi desidera sottoporsi a cure termali, in particolare per chi necessita di trattamenti con cure idropiniche.

Cultura e natura

In Lunigiana sorge il primo tratto toscano della Via Francigena: tra castelli, resti, antiche mura e bellissimi paesaggi potrete cogliere l’occasione per fare un tratto di questa antica via di pellegrinaggio.

Tra l’altro, parlando di castelli, non potrete perdervi una visita al bellissimo e suggestivo Castello di Fosdinovo: tra antiche mura dove ammirare il paesaggio circostante, camere e saloni verrete accompagnati da esperte guide che sapranno farvi rabbrividire e divertire con storie e leggende.

A noi piacciono moltissimo le Cave di Marmo di Fantiscritti che potrete visitare in giornata: non vi sveliamo niente, ma vi diciamo solo che rimarrete stupiti dall’imponenza del luogo.

Stazioni sciistiche

Per chi volesse sciare, in Lunigiana c’è anche questa opportunità. A Zum Zeri c’è una piccola stazione sciistica con tre impianti di risalita verso il Monte Fabo a 1.584 metri: potrete contare su 8 piste da sci di diverse difficoltà e di uno snowpark.

Specialità culinarie

In Lunigiana ne potrete approfittare anche per assaggiare alcune delle specialità tipiche della zona. Iniziate dai buonissimi panigacci di Podenzana, poi assaggiate i testaroli al pesto e le torte d’erbi. Passate poi all’Amor di Pontremoli e alla Spungata Sarzanese.

Capodanno Lunigiana: eventi e feste

Trascorrere il 31 dicembre in Lunigiana significa immergesi nella tradizione della zona, tra antichi castelli e specialità culinarie che non troverete da nessuna altra parte d’Italia. Chi cerca feste animate e concerti potrà optare per le cittadine più grandi come La Spezia, Massa e Carrara, dove ogni anno vengono organizzate le classiche feste in piazza dove ballare e cantare fino a notte inoltrata.

Altrimenti se volete optare per una situazione più tranquilla dirigetevi verso l’entroterra toscano e trascorrete la notte di San Silvestro in uno dei tanti ristoranti che organizzano il cenone. Alcune strutture propongono anche degli interessanti pacchetti di capodanno tutto incluso con soggiorno e cenone del 31 dicembre. Chi volesse cenare in quota potrà optare per una cena in rifugio a Zum Zeri.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)