Capodanno in Lettonia, a Riga e non solo

Capodanno Lettonia, Riga edifici
La Casa delle Teste nere, uno degli edifici Art Nouveau del centro

Se siete alla ricerca di una meta ancora poco battuta dal turismo di massa per festeggiare il capodanno, vi consigliamo la Lettonia. Terra da sempre sotto il giogo delle dominazioni, offre un paesaggio ricco di storia e cultura, una dirompente natura e una vivace capitale, Riga.

Talvolta visitata da sola, altre volte abbinata alle altre capitali baltiche: non importa come deciderete di visitarla, ma sappiate che la Lettonia vale davvero un viaggio. Soprattutto nel magico periodo di capodanno.

Come organizzare il viaggio in Lettonia

Com’è il clima

L’inverno in Lettonia è freddo e grigio: nevica spesso e le temperature non superano quasi mai gli zero gradi, ma si assestano sotto. Se le basse temperature non vi spaventano, ma anzi, il paesaggio innevato è quello che state cercando, allora la Lettonia è il posto giusto.

Attrezzatevi bene con indumenti caldi, soprattutto se vorrete trascorrere qualche ora della notte di capodanno fuori, in giro per le strade. Gli indumenti caldi e tecnici vi serviranno soprattutto nel caso in cui il Paese venga investito dai gelidi venti del nord.

Capodanno in Lettonia, Riga
La Città Vecchia di riga, tutta visitabile a piedi o in bicicletta

Come arrivare in Lettonia

Ci sono diversi voli diretti per raggiungere la Lettonia: la Air Baltic offre voli da diversi aeroporti italiani, così come la Ryanair che offre voli a basso costo verso Riga. L’aereo è certamente il mezzo più comodo: in due ore e mezzo sarete a destinazione.

Altro mezzo da poter considerare è il treno: viaggiare in Europa attraversando Paesi diversi significa affidarsi a compagnie ferroviarie diverse, con metodi di prenotazione diversi. Diventa tutto molto farraginoso, a meno che non vogliate fare un Inter Rail e includere la Lettonia nel vostro viaggio.

Infine l’auto: il viaggio è lungo e certamente arriverete nel Paese dopo diverse tappe. Tanta pazienza, ma avrete a disposizione il vostro mezzo per andare alla scoperta delle attrattive che offre la Lettonia.

Come spostarsi in Lettonia

Se siete arrivati in aereo, all’aeroporto internazionale di Riga, il modo migliore per apprezzare la Lettonia è quello di noleggiare un’auto al vostro arrivo. Volendo potrete affidarvi anche ai treni e agli autobus, ma con l’auto avrete certamente più libertà.

L’unica cosa è che dovrete stare attenti alle strade innevate, ma niente di diverso dalle nostre strade di montagna.

Se, invece, pensate di restare soltanto a Riga, non noleggiate l’auto: il centro cittadino è molto raccolto e il modo migliore per scoprirlo è quello di andare a piedi o in biciletta. Gli efficienti mezzi pubblici possono essere utili di notte o se siete davvero stanchi.

Dove dormire in Lettonia

Probabilmente se sarete arrivati in aereo a Riga, è facile che soggiornerete qualche giorno nella capitale. Il quartiere top è certamente quello della Città Vecchia dove potrete raggiungere tutte le maggiori attrazioni in pochi passi. Altro quartiere limitrofo alla Città Vecchia, ideale per chi cerca un alloggio tranquillo ed economico è Āgenskalns.

Poco consigliata, invece, è la zona di Mežaparks, perfetta in estate, ma non in inverno dato che si estende nei pressi di una grande zona verde che in inverno è, spesso, tutta bianca e poco praticabile.

Se siete appassionati di quartieri hipster, infine, non potrete perdervi il quartiere di Miera Iela, considerato uno dei migliori nel suo genere.

Cosa vedere e fare in Lettonia

Riga

Fondata nel 1200, cuore della Lega Anseatica, dominata nei secoli, Riga offre un caleidoscopio di attrazioni e stili diversi. La Città Vecchia, Patrimonio Dell’Unesco, è visitabile interamente a piedi. Vi muoverete tra edifici in legno, altri austeri, altri ancora realizzati in stile Art Nouveau.

Da non perdere il Duomo di Riga, costruito nel XIII secolo con influenze e stili diversi, dal barocco, al gotico, fino al romano. Sempre per quanto riguarda gli edifici religiosi, non perdetevi la Cattedrale di San Giacomo, la più grande della città e la Cattedrale di San Pietro.

Durante la vostra camminata per il centro non potrete non notare quegli strani edifici in pietra chiamati “Tre Fratelli” e quello Art Nouveau “La casa del gatto”. E ancora vale la pena visitare il Museo della Storia di Riga e della Navigazione, oltre al bellissimo Castello di Riga, costruito a scopo difensivo.

Capodanno Lettonia, Riga edifici
La Casa delle Teste nere, uno degli edifici Art Nouveau del centro

Parchi nazionali

Tra le cittadine di Sigulda e Valmiera si estende un’immensa area verde che ospita tre riserve naturali. In questa valle scavata dal fiume Gauja potrete percorrere chilometri di sentieri tra abeti e pini e lasciarvi guidare da esperte guide che vi immergeranno nella storia di questa antica parte del Paese. In inverno non sempre i sentieri sono praticabili, ma organizzano delle interessanti ciaspolate.

All’interno del parco nazionale Gauja si trova anche un’altra attrattiva: la grotta di Gutmanala, risalente ad oltre diecimila anni fa, è un esempio di bellissime incisioni rupestri.

A pochi chilometri da Riga, raggiungibile in treno, si trova un’altra bellissima area verde, perfetta anche per una gita in giornata: il parco nazionale Kemeri offre dei bellissimi scorci su un paesaggio acquitrinoso, tra uccelli e foreste di ontano nero. Piacevole anche una visita alla cittadina di Kemeri, tra edifici in legno e una vita che scorre lenta e tranquilla.

Città

Se vi siete spinti fino al parco nazionale Gauja, allora non perdetevi una visita alla cittadina di Sigulda, rinomata per le piste da bob che, se siete amanti del brivido, potrete provare. Dal centro cittadino potrete prendere una funivia che vi porterà verso il paese di Krimulda, attrattiva turistica famosa soprattutto in estate e per il tempo libero. In inverno è ottima per rilassarsi in una spa.

Addormentata in inverno, caotica d’estate, è la cittadina balneare di Jurmala che vale comunque una visita per le sue bellissime dune di sabbia bianca e i suoi bare e ristoranti affacciati sul mare.

Palazzi e castelli

Infine, i castelli. Palazzo di Rundāle è uno dei simboli della Lettonia. Ha alle spalle un passato forte e deciso, tanto che fu trasformato in ospedale durante la campagna di Russia di Napoleone. Ad oggi viene utilizzato come palazzo di rappresentanza, ma si può tranquillamente visitare quando non ci sono visite ufficiali.

Se, invece, siete alla ricerca di edifici ancora più antichi, la Fortezza di Cesis è un bell’esempio di epoca medioevale.

Capodanno in Lettonia

Festeggiare a Riga

Trascorrere il capodanno in Lettonia significa festeggiare alla grande. A Riga ci sono tantissimi appuntamenti diversi. Il mercato Doma laukums è aperto fino a tarda notte, così come le bancarelle del parco Esplanāde.

L’appuntamento classico è quello in 11. novembra krastmala con un ricco cartellone di eventi dalle 21:00 fino alle 3:00 di notte. Gruppi musicali, dj artisti asnimeranno la lunga notte lettone fino al grande count down della mezzanotte. Quasi 10 minuti di fuochi d’artificio che saranno ben visibili da 11. novembra krastmala. Dopo lo spettacolo pirotecnico continuerà l’animazione musicale.

Sarà possibile spostarsi anche in altre zone di Riga: a Doma laukums, a Līvu laukums e a Esplanādē ci saranno concerti di musica dal vivo, mentre la pista di pattinaggio di Spīķeri sarà aperta fino alle 2:00 di notte.

Tutti i mezzi pubblici sono gratuiti il 31 dicembre e il 1 gennaio.

Liepāja

Il cuore dei festeggiamenti è piazza delle Rose con un concerto di musica dal vivo dalle 23:00. Anche presso la Chiesa della Trinità sarà possibile ascoltare un concerto. Niente spettacolo pirotecnico, ma spettacoli con effetti luminosi e musicali.

Valmiera

A Valmiera si potrà assistere ad un bellissimo spettacolo luminoso tutti i giorni dal 30 dicembre al 1 gennaio. Il 31 dicembre l’appuntamento clou è nel centro cittadino dalle 23:30 con dj e fuochi d’artificio.

Ventspils

Fra Lielajā prospekts e il centro olimpico spettacoli musicali e fuochi d’artificio.

Jūrmala

Si festeggia presso la Sala Piccola della sala da concerto Dzintars e presso una delle tante discoteche e locali del lungo mare per gli amanti della vita trendy notturna.

Contatti e info

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale del turismo della Lettonia.

guest

0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i Commenti