Capodanno a Tallin

Capodanno a Tallin
Una bella vista sulla città di Tallin in attesa dei festeggiamenti di capodanno.



Trascorrere il capodanno a Tallin può essere un’idea alternativa per un viaggio che coniuga il divertimento dell’ultimo giorno dell’anno con arte e cultura.

Nel 1997 la capitale dell’Estonia è stata infatti inserita nell’elenco delle località Patrimonio dell’Umanità e in effetti si tratta di una città davvero sorprendente, dove è possibile coniugare l’antico dell’architettura tipica delle zone Baltiche con la modernità che la rivoluzione tecnologica ha portato con se, facendo guadagnare a Tallin l’appellativo di “capitale del web”.

Se desiderate trascorrere il vostro prossimo capodanno a Tallin, sappiate che troverete freddo ma anche un’atmosfera suggestiva: ecco tutte le informazioni che non dovete perdervi.

Capodanno a Tallin: la guida

Dove si trova e come raggiungerla

Il modo migliore per arrivare a Tallin è sicuramente quello di prendere l’aereo che nel giro di poche ore vi potrà far arrivare nella capitale estone. Dall’Italia la principale compagnia che effettua questa tratta è la low cost Ryanair che collega la città con Milano Orio al Serio e altri aeroporti, ma non mancano anche compagnie di bandiera che, con un solo scalo, vi permettono di raggiungere Tallin.

In alternativa si può decidere di raggiungere la capitale estone con un viaggio in nave in quanto la città è dotata di un importante porto, chiamato Tallinna Sadam, dove attraccano anche le navi da crociera. Se siete più temerari e avete tempo a disposizione, è possibile raggiungere Tallin anche in treno o in autobus.

Il treno non è un mezzo molto sfruttato ma comunque la capitale è dotata di una moderna stazione ferroviaria con una tratta che collega la città ad altre città dell’Estonia e a città come Mosca o San Pietroburgo. Per quanto riguarda gli autobus, invece, sono due le compagnie che effettuano viaggi a lunga percorrenza e collegano Tallin con le principali città europee: si tratta della Ecolines e della Lux Express. Entrambe le compagnie hanno lo stazionamento principale nella stazione centrale di Tallin.

Capodanno a Tallin
Una bella vista sulla città di Tallin in attesa dei festeggiamenti di capodanno.

Dove dormire a Tallin

Per dormire e soggiornare a Tallin non c’è che l’imbarazzo della scelta per trovare la sistemazione che meglio sposa le vostre esigenze. Nel corso degli ultimi anni, infatti, Tallin è diventata una meta turistica molto richiesta e il territorio non ha tardato ad adeguarsi a questi flussi, proponendo strutture di diverso livello e costo per ogni tipo di ospite.

Per una sistemazione molto comoda ma allo stesso tempo economica, una buona scelta può essere una struttura come il Center Hotel che si trova proprio nel centro di Tallin. Questo albergo offre camere arredate con semplicità ma molto pulite, dotate di bagno in comune e aree relax. Il wifi gratuito è presente in tutta la struttura.

Una scelta intermedia che accontenterà i gusti dei clienti più esigenti è il Rija Old Town Hotel, a pochi minuti a piedi dalla città antica. Camere con bagno privati, set per il caffè e frigobar sono a disposizione di tutti coloro vogliano coniugare la comodità di una location al centro città con la convenienza di un b&b.

Infine per gli amanti del lusso c’è un’ampia scelta di strutture a cinque stelle. Il Savoy Boutique Hotel spicca fra questi per la sua ubicazione nel centro città e per i servizi a cinque stelle che l’hotel offre. Ottimo il ristorante MEKK a disposizione di tutti gli ospiti che offre in un ambiente in stile art decò una cucina internazionale ed estone.

Capodanno a Tallin: eventi e cose da fare

Se scegliete Tallin come meta per il vostro Capodanno avrete l’imbarazzo della scelta fra i tanti eventi che vengono organizzati nel periodo che va dal Natale al primo dell’anno. Nonostante il clima sia piuttosto rigido, gli estoni non rinunciano a festeggiare la mezzanotte all’aperto, ovviamente preferendo la piazza principale della città che è Raekoja Plats.

In genere i cittadini locali preferiscono fare il cenone a casa oppure in uno dei tantissimi ristoranti che offrono menù tipici e speciali per la serata a base di pietanze tradizionali. Prima della mezzanotte, poi, tutti in piazza muniti di cappotto pesante per godere dello spettacolo dei fuochi d’artificio, brindare al nuovo anno con un bicchiere di Vana Tallinn, il liquore tipico della città e soprattutto delle feste, e ballare al ritmo di canzoni popolari suonate da gruppi locali che girano per le stradine della città.

Se volete fare l’alba, poi, vi basterà scegliere fra le tantissime discoteche e i club che propongono ogni genere di musica. Il consiglio, però, è quello di prenotare così da assicurarsi un posto negli affollatissimi locali. La mattina dopo vi aspetta una ricca colazione a base di prodotti dolci e salati con la salsiccia grande protagonista della tavola. Subito dopo, una visita ai mercatini di Capodanno vi permetterà di effettuare le ultime compere di prodotti tipici da riportare a casa. Non mancano, però, i locali che organizzano il veglione di Capodanno direttamente al chiuso, soluzione consigliata per tutti i più freddolosi che preferiscono un ambiente caldo e protetto.

Cosa vedere e cosa fare a Tallin a Capodanno

Quando arrivate a Tallin la prima cosa che salta all’occhio è il suo aspetto da città medievale perfettamente conservata. Con i suoi tetti spioventi rossi e le viuzze di ciottoli strette che ospitano tante botteghe artigiane, sembra davvero uscita da un’altra epoca.

Sicuramente non mancherà di affascinarvi per la sua ricchezza di monumenti e resti del passato. La zona antica della città si snoda intorno a Raekoja Plats ossia la Piazza del Municipio, dominata da questo imponente edificio costruito nella prima metà del 1200.

A breve distanza dalla piazza c’è anche Pühavaimu kirik, una delle chiese più antiche della città, che è arricchita da una torre ottagonale sulla cui vetta si trova una campana di bronzo del 1400. Tutta la città vecchia è circondata da alte mura e 16 torri di avvistamento. Appena fuori dalla città vecchia si trova il Kadriorg, ossia il Palazzo Reale, circondato da uno splendido giardino.

All’interno del palazzo oggi è ospitato il KUMU, ossia il Museo d’Arte più importante dell’Estonia. Una splendida vista della città si gode dalla Collina di Toompea, punto più alto di Tallin, dal quale potrete avere un’idea completa della città, piccola ma davvero molto affascinante.

Da vedere nei dintorni

Se la visita a questa meravigliosa città non vi è bastata e avete qualche giorno a disposizione in più oltre capodanno potete muovervi alla scoperta dei suoi bellissimi dintorni. Nelle immediate vicinanze della città si trova Paide, nel cuore dell’Estonia, conosciuta per essere la città del calcare: con questo materiale non sono solo costruiti quasi tutti gli edifici, ma ogni anno viene organizzato anche un festival internazionale nel quale vengono esposte le opere di artisti di tutto il mondo che utilizzano questo materiale per le loro creazioni.

Anche la località balneare di Parnu si trova nelle immediate vicinanze ed è un luogo di ritrovo per cittadini estoni e per tantissimi turisti. Qui oltre ad esserci delle bellissime spiagge di sabbia fine e bianchissima si possono visitare anche dei monumenti come Villa Ammende, una bellissima struttura in stile Liberty, oppure la chiesa di Jecaterina che è un esempio eccezionale di stile barocco. Infine non può mancare una visita a Turi, una località che si trova a breve distanza da Tallin e che ospita nel suo centro la chiesa di San Martino, costruita nel XIII secolo.

Per altre capitali del nord, vicine, leggete il nostro articolo sul capodanno nelle Capitali Baltiche.

Tallin: contatti e informazioni utili

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale del turismo della città di Tallin dove potete trovare altri consigli utili per organizzare la vacanza.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)