Il Capodanno Islamico

Capodanno islamico
Quando si festeggia il capodanno islamico? Ecco quello che c'è da sapere.



Per la maggior parte del mondo occidentale che adotta il calendario gregoriano, il capodanno cade il primo gennaio. Ma come ben sapete, soprattutto nei paesi del Medio Oriente e  dell’Estremo Oriente gli anni vengono calcolati facendo riferimento a calendari completamente diversi: ad esempio in Cina, secondo il calendario cinese siamo già nel 4716, mentre per quanto riguarda quello islamico, siamo nel 1440 (se ti interessa, leggi di più sul Capodanno Cinese).

E’ per questo motivo che anche il capodanno cade in giorni completamente diversi dal nostro: allora vediamo tutto quello che c’è da sapere sul capodanno islamico, le tradizioni e le usanze e quando si festeggia.

Il calendario islamico

A differenza del calendario gregoriano che si basa sull’alternanza delle stagioni e quindi sul moto solare, il calendario islamico è basato sul moto lunare: è per questo motivo che l’anno si suddivide in 12 mesi lunari, ognuno della durata di 29 o di 30 giorni, per un totale di 354 giorni, undici in meno rispetto a quello gregoriano.

Il calendario islamico, noto come Hijrah, è stato adottato dall’anno dell’esodo di Maometto e dei suoi seguaci dalla Mecca verso lo Yathrib, ad oggi Medina, una località situata nella penisola araba. Tra le principali festività del calendario islamico c’è  il capodanno, che coincide con l’inizio del primo Muharram, uno dei 4 mesi sacri e segna proprio il viaggio che Maometto compì dalla Mecca a Medina (Yathrib) avvenuto nel 622 d.C..

Capodanno islamico
Quando si festeggia il capodanno islamico? Ecco quello che c’è da sapere.

Capodanno islamico: la storia

Il capodanno islamico, chiamato Maal Hijra, si festeggia il primo giorno del Muharram, vale a dire il primo mese islamico, che significa rispetto. Il nome ricorda anche la parola “haram” che significa “proibito, tabù”.

E’ per questo motivo che secondo alcune interpretazioni, i festeggiamenti più occidentalizzati del capodanno islamico come lo scambio di regali o altri tipi di celebrazioni sono considerati vietati (haram). Al di fuori del mondo sciita, il capodanno islamico è legato ad altri eventi religiosi come, ad esempio, nel caso in cui viene fatto coincidere con la celebrazione del passaggio di Mosè tra le acque del Mar Rosso o con la creazione di Adamo ed Eva, simboli della vita e della morte.

Quand’è il Capodanno Islamico?

Il primo giorno di Muharram è il capodanno islamico. In realtà, a differenza del mondo occidentale in cui i festeggiamenti durano un giorno soltanto, secondo il calendario islamico, il capodanno si protrae per dieci giorni per culminare nel nuovo anno detto Ashura che ricorda la battaglia di Kerbala, resa tristemente famosa perché vi perse la vita il nipote di Maometto.

Questa festività viene vissuta in modo morigerato e senza eccessi: per onorare questo periodo, infatti, per i primi dieci giorni del Muharram, gli sciiti alternano momenti di digiuno a quelli di preghiera, come una sorta di Ramadan, ma facoltativo e non obbligatorio. Il nuovo anno viene accolto senza particolari festeggiamenti e la musica e altre celebrazioni sono perfino vietati.

Diversamente da quanto accade nel mondo sciita, in quello sunnita, soprattutto nel Nordafrica, questi dieci giorni vengono vissuti come momenti di condivisione, di gioia e di festa, tra pace e abbondanza, più connessi ai tradizionali festeggiamenti del mondo occidentale che con il ricordo della morte del nipote di Maometto.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)