Capodanno ad Alba

Capodanno ad Alba
Alba, immersa nel tipico paesaggio della Langhe, tra vigneti e dolci colline.



Alba è un grazioso borgo in provincia di Cuneo, inserito nel bellissimo contesto verdeggiante e collinare delle Langhe, in Piemonte: a proposito, leggi anche il nostro articolo sul capodanno nelle Langhe!
Pur contando soltanto trentamila abitanti, Alba è considerata un centro e un polo di riferimento culturale e gastronomico dell’intera regione: passeggiando tra le sue torri medievali sarete, infatti, avvolti dall’odore dolciastro della Ferrero che qui ha sede, verrete deliziati con le specialità al tartufo bianco ed inoltre potrete degustare gli ottimi vini della zona, tra cui il Barbera e il Barolo.

Come ben avrete capito, Alba è una cittadina vivace in grado di sorprendere i suoi visitatori, accogliendoli tra luoghi d’arte, musei ed eventi: e perché non approfittare del periodo di capodanno per andare alla scoperta di questo borgo storico? Lasciandosi alle spalle il panettone per dare la precedenza al tartufo.

Capodanno ad Alba: informazioni utili

Dove si trova e come raggiungerla

Alba si trova a soli 50 Km da Torino e si affaccia sulle sponde del fiume Tanaro. Per raggiungerla in auto è possibile percorrere l’autostrada A6 Torino – Savona oppure la A7 Genova – Tortona e imboccando successivamente la A33 fino ad Alba.

Chi volesse arrivare in treno, potrà raggiungere Torino Porta Nuova dalla quale partono treni per Bra che raggiungono la stazione di Alba in meno di 20 minuti. In alternativa da Torino Lingotto partono collegamenti diretti per Alba della durata di un’ora e dieci. Non mancano anche collegamenti diretti tra Torino Porta Nuova a Alba. Per quanto riguarda i collegamenti aerei, l’aeroporto più vicino è quello di Torino: una volta arrivati potrete fare affidamento sugli autobus regionali che vi porteranno a destinazione.

Capodanno ad Alba
Alba, immersa nel tipico paesaggio della Langhe, tra vigneti e dolci colline.

Dove dormire ad Alba (e dintorni)

Trattandosi di un piccolo borgo, Alba non dispone di tantissime strutture ricettive, per cui se non desiderate soggiornare lontano dal centro, approfittate del largo anticipo per prenotare una sistemazione ad Alba, in modo da poter lasciare l’auto e girare a piedi senza stress. Ecco alcune sistemazioni in centro che ci sono particolarmente piaciute e che vi consigliamo.

La Casetta è un bed & breakfast che si trova nella zona sud di Alba, a soli 2 minuti a piedi da Piazza Savonna. Sistemazione consigliata per le famiglie e per i gruppi di amici, mette a disposizione appartamenti per 2 o per 4 persone in un contesto tranquillo e residenziale. Al mattino vi aspetta una buona colazione.

Albacentro offre appartamenti indipendenti ad 1 Km dal Cortile della Maddalena. Tutti gli appartamenti sono finemente arredati in stile moderno con parquet in tutta la casa e cucina e bagno privati. La colazione è compresa nel prezzo della camera. E’ a disposizione degli ospiti un servizio di noleggio biciclette.

L’Hotel Savona si trova in pieno centro. Si tratta di un 4 stelle che offre sistemazioni ampie con arredi classici. Nel ristorante interno vengono serviti piatti della cucina tipica piemontese con particolare attenzione all’abbinamento dei vini.

Capodanno ad Alba: eventi e appuntamenti

In occasione del 31 dicembre, la città offre tante opportunità per festeggiare e per dare il benvenuto al nuovo anno. L’evento tradizionale è quello che si tiene sotto le torri medievali in piazza Risorgimento, addobbata con il grande albero di Natale, il presepe e illuminata con luci e proiezioni sui palazzi. L’appuntamento è fissato per le 23:00 quando sul palco inizieranno ad avvicendarsi attori e cantanti: ad esempio quest’anno la scuola di circo si è esibita con acrobazie e altri giochi. A seguire il Nutella Party: al posto del classico panettone verrà servito pane e Nutella per tutti, grazie alla collaborazione della Ferrero e dell’Associazione Panificatori della città.

Poco prima della mezzanotte, intorno alle 23:50, come da tradizione, il sindaco darà il via al countdown e allo scoccare del dodicesimo rintocco la piazza sarà invasa da una cascata di palline colorate che scenderanno dal balcone del Municipio e che renderanno il tutto ancora più coinvolgente e speciale. A seguire musica live fino a tarda notte.

Ma gli appuntamenti per la lunga notte di capodanno di Alba non sono finiti qui: infatti c’è la possibilità di festeggiare anche nel cortile della Maddalena, dove in occasione delle festività, dalle 22:30, verrà data la possibilità di provare un volo in mongolfiera.

I bambini potranno divertirsi fino alle 21:00 del 31 dicembre sul Trenino dei desideri che verrò allestito in piazza Michele Ferrero. L’attrazione sarà aperta anche il giorno successivo dalle 10:00 alle 21:00. Volendo i piccoli, ma anche gli adulti potranno cimentarsi in un giro sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio aperta fino a mezzanotte, in piazza Elvio Pertinace. Il primo gennaio, invece sarà aperta fino alle 23:00. I festeggiamenti in occasione del nuovo anno continuano anche il giorno seguente: nella Chiesa di San Domenico si terrà, infatti, il tradizionale concerto di capodanno dalle 17:30.

Cosa fare e cosa vedere ad Alba per Capodanno

Incastonata tra dolci colline della Bassa Langa, Alba offre un patrimonio artistico, culturale e gastronomico davvero invidiabile. A cominciare dalle Torri medievali, diventate un po’ il simbolo della città che svettano al di sopra di tutti gli altri edifici del centro storico: delle tantissime torri costruite a scopo difensivo, oggi ne rimangono soltanto tre, tutte ben visibili da Piazza Duomo. Il cuore pulsante del centro è Piazza del Risorgimento dove è possibile visitare la Cattedrale di San Lorenzo in stile gotico e suddivisa in tre navate tutte rivestite da mattoncini rossi e beige.

In Piazza del Risorgimento si affaccia anche il Palazzo Comunale, antico palazzo dove sono conservate alcune opere di rilievo, tra cui dipinti e sculture. Infine sempre in piazza si può visitare la Casa Fenoglio, scrittore, drammaturgo e partigiano, che ad Alba ha avuto i natali e dove ha continuato a scrivere e comporre le sue opere per la maggior parte della sua vita. Nella casa è stato allestito un percorso che aiuta a ripercorrere le tappe della sua vita.

Spostandosi in altre zone del centro storico, altri edifici religiosi di rilievo sono la Chiesa della Maddalena, in stile barocco, la Chiesa di San Domenico, utilizzata per mostre ed eventi, e la Chiesa di San Giuseppe che in occasione del capodanno sarà aperta dalle 14:30 alle 18:30 e dove sarà possibile ammirare la mostra dei presepi. Il Museo Civico Federico Eusebio sarà aperto il 31 dicembre fino alle 18:00.

Da non perdere la visita guidata “Alba Sotterranea”: in compagnia di un archeologo potrete andare alla scoperta dei sotterranei che corrono sotto il centro storico per capire meglio il passato della città. Troverete una fonte battesimale, un antico tempio e un foro romano. Questi tour sotterranei vengono organizzati anche nel periodo di capodanno, il 29, il 30 e il 31 dicembre.

Da vedere nei dintorni

Probabilmente non avrete voglia ne’ tempo di spingervi fino a festeggiare il capodanno a Torino. Meglio così: Alba è immersa in un contesto paesaggistico unico: nei dintorni della città, infatti, ci sono tantissime cose da vedere e da visitare. A cominciare dai piccoli borghi come Prunetto, Mango e Barolo rinomati per la produzione del vino.

Un giro e una visita alle aziende vinicole, infatti, è una delle esperienze che vi consigliamo di provare: informatevi sugli orari o sui giorni in cui le cantine accolgono i visitatori per le degustazioni di prodotti locali in particolare, vino, formaggi e perché no, tartufi. A Barolo potrete anche visitare il Wi-Mu, il museo del vino, ospitato all’interno del Castello Barolo, location dove è nato il famoso vino.

Se siete appassionati di vini, allora non potrete perdervi neanche una visita al Castello di Grinzane Cavour: una parte è dedicata all’esposizione dei cimeli di Camillo Benso Conte di Cavour, mentre una parte del castello è dedicata all’esposizione di oggetti dell’enogastronomia locale, dai tartufi ai vini.

Oltre alla passione per il vino, nella Langhe avrete l’occasione di visitare tantissimi castelli, a cominciare dal Castello di Serralunga d’Alba, un esempio di castello trecentesco che domina tutta la zona circostante. Merita una visita anche il Castello Reale di Racconigi, una residenza appartenuta ai Savoia, rinomata anche per i suoi splendidi giardini.

Infine, da Alba, sarete a due passi anche dalle maggiori cittadine della regione: Torino si trova a 50 Km, così come Cuneo, mentre nelle immediate vicinanze sarà possibile dedicare una giornata alla scoperta di Bra oppure di Cherasco dove i bambini potranno trascorrere qualche ora nel Museo della Magia.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)