Capodanno in Marocco, tra deserto e città imperiali

Tour di capodanno in Marocco
I mercati arabi vi aspettano durante il vostro tour di capodanno in Marocco

A poco più di due ore di volo dall’Italia potrete decidere di brindare al nuovo anno immersi in una nuova cultura e festeggiare nella suggestiva atmosfera berbera del grande Sud marocchino, tra antiche medine, mercati (i famosi “souk”) ed il deserto di sabbia.

Potrete decidere di organizzare il viaggio con formula fai da te oppure affidarvi ad un esperto tour operator. Poco cambia: l’importante è assaporare l’essenza di questa bellissima terra e dei suoi mille colori. Se siete curiosi di organizzare un viaggio fa da te in occasione del periodo di capodanno, ecco alcuni consigli utili sul Marocco, come arrivare, dove dormire e come spostarsi.

Come organizzare il viaggio in Marocco

Com’è il clima in Marocco in inverno

In inverno, il clima marocchino è sempre mite e soleggiato. Come un’eterna primavera con temperature che difficilmente scendono sotto ai 15°C – 20°C. Le piogge sono scarse anche se si possono concentrare per brevi periodi inondando i letti dei fiumi ancora aridi.

Nel deserto e sui monti dell’Atlante, le temperature sono molto diverse: nel deserto fa caldo di giorno e la temperatura notturna scende tantissimo anche a sfiorare i %°C, mentre sui Monti dell’Atlante la temperatura è sempre molto bassa. Quindi se vorrete inserire questa zona nel vostro tour di capodanno attrezzatevi bene per il freddo.

Tour di capodanno in Marocco
I mercati arabi vi aspettano durante il vostro tour di capodanno in Marocco

Come arrivare in Marocco

Il Marocco dispone di diversi aeroporti internazionali raggiunti sia da compagnie di linea che low cost. Uno degli aeroporti più trafficati è senz’altro quello di Marrakech raggiunto dai voli low cost della compagnia Ryanair. Volendo potrete prendere in considerazione anche gli altri aeroporti di Tangeri, Casablanca, Rabat e Fez.

Tutti i voli diretti sono effettuati da Ryanair, altrimenti potrete controllare anche le tariffe della Air Maroc o della Ita Airways che volano su Casablanca.

Come spostarsi in Marocco

In Marocco, una volta atterrati all’aeroporto potrete noleggiare un mezzo anche se la soluzione più conveniente e sicura è quella di noleggiare un’auto con autista. In questo modo vi potrete far accompagnare verso i siti di interesse più importanti: alcune guide parlano fluentemente anche l’italiano o l’inglese e vi potrete far spiegare la storia e la cultura di queste zone.

Nel caso di un tour nel deserto o sui Monti dell’Atlante, sarebbe meglio prenotare un tour organizzato.

Dove dormire

Dai Monti dell’Atlante alle località balneari: tutto dipende da che tipo di vacanza vorrete fare e dal tour che preferirete seguire. Tra le città da prendere in considerazione per fermarsi almeno una notte ci sono Marrakech, Casablanca e Fez, tutte e tre con attrazioni culturali e forti tradizioni da vivere.

Potrete scegliere di dormire nei famosi riad, strutture tipiche marocchine con una chiostra centrale, luogo di aggregazione e ritrovo. Si tratta di strutture di buon livello di solito a gestione familiare che offrono interessanti servizi come spa rilassanti e possibilità di massaggi. Non solo, la maggior parte dei riad si trova in pieno centro: ad esempio nella Medina di Marrakech non avrete che l’imbarazzo della scelta.

Nel caso in cui vi muoviate verso le altre destinazioni come il deserto e i monti dell’Atlante, cambiano anche le sistemazioni: le tende berbere saranno ad attendervi nel deserto dove la notte la temperatura scende tantissimo.

Lo stesso vale per i Monti dell’Atlante dove troverete strutture tipiche spartane dove apprezzare il bellissimo paesaggio circostante. Ovviamente quando la neve imbianca le cime, diventa più difficile poter optare per tende e rifugi e si dovrà optare per strutture più convenzionali.

Cosa fare a capodanno in Marocco

Tour nel deserto

Molto interessanti sono i tour organizzati alla scoperta del Paese: in questo modo potrete andare alla scoperta delle meraviglie del Marocco, trascorrendo il 31 dicembre in mezzo alle popolazione locali, facendo caso alla differenza di cultura e tradizioni. In Marocco, infatti, non si festeggia come accade nel mondo occidentale. Ma sarà comunque un momento di aggregazione e condivisione.

Molto interessanti sono gli itinerari alla scoperta del deserto e non solo: di solito ci si sposta in mini-van o jeep 4×4, con visite ai mercati arabi, ai souk, alla affascinante Marrakech, per poi viaggiare verso i monti dell’Atlante, raggiungere il passo montano del Tiz’n’ticka e ridiscendere fra gole di roccia ed oasi verdeggianti nel grande sud, in quella che si chiama la Valle delle Rose, nota per le coltivazioni di questo fiore bello e profumato.

Di solito questi tour attraversano le valli del Todra e del Dades, gole verticali fatte di roccia rossa mozzafiato, arrivando a Zagora, Ouarzazate e finalmente Rissani, la “porta” del deserto, la via che si apriva alle carovane dirette in Africa, a Timbouctu nel Mali.

Giunti nel deserto (e quello del Marocco è stupendo!), di solito si prosegue a dorso di dromedario sino alla successiva oasi, dormendo nel deserto in tende berbere ben equipaggiate. La sensazione che si prova a trovarsi su quelle immense dune rosse è indescrivibile! In tal modo si avrà veramente conoscenza del Marocco, l’affascinante via delle Kasbah, antichi insediamenti berberi.

Sui Monti dell’Atlante

Dal deserto ai monti: anche in questa zona troverete tantissimi tour operator che organizzano escursioni nel periodo di capodanno alla scoperta di questa porzione di Paese. Una delle attività più gettonate è  la mountain bike che potrete noleggiare un po’ ovunque ai piedi delle montagne. Volendo ci sono tantissime escursioni da poter fare a piedi, perfette per gli amanti dei trekking.

Alcune località sono dedite anche allo sci: noleggiatene un paio e provare a fare qualche pista.

Alla scoperta delle città

Una delle città più gettonate e assolutamente da non perdere è Marrakech con la sua Piazza Jamaa El Fna che prende vita appena cala il sole. Bancarelle dove acquistare cibo tipico, animali ammaestrati, scimmie: siate pronti a vivere questo bellissimo e unico spettacolo.

Non ci saranno fuochi d’artificio o altre manifestazioni per il 31 dicembre: seguendo un calendario diverso dal nostro, per i marocchini, il 31 dicembre è un giorno come un altro. La piazza centrale di Marrakech comunque non vi farà venire nostalgia dei festeggiamenti di capodanno all’occidentale: niente fuochi d’artificio o concerti, ma una vitalità pazzesca.

Da prendere in considerazione anche le altre bellissime città del Marocco come Fez, Casablanca e Tangeri, ognuna con la sua anima e le cose da vedere e da fare.

guest

10 Commenti
Più recenti
Più vecchi
Inline Feedback
Vedi tutti i Commenti
Gianni C.
Gianni C.
4 mesi fa

Gianni- Vorrei con mia moglie fare il NON capodanno in terra africana .Periodo 28.12 fino al 5 o 6 Gennaio 24-Andrebbe bene Marrakech-Cosa c’è di gia programmato? Chiediamo data e costi.

ENRICO T.
ENRICO T.
3 anni fa

Salve, vorremo io e mia moglie un preventivo per un tour Itinerario Marocco Express nel mese di Dicembre/gennaio

Daniela
Daniela
5 anni fa

Buongiorno, vorrei avere più info sul viaggio in Marocco per il periodo di capodanno. Modalità di svolgimento e costi

Cecilia
Cecilia
5 anni fa

Buongiorno
Io e mio marito saremmo interessati al viaggio in Marocco con partenza il 27 Dicembre e rientro il 5
Possiamo sapere se possiamo aderire e se sì il costo?
Grazie per l”attenzione
Cecilia

Agata
Agata
8 anni fa

vorrei delle informazioni più dettagliate in riferimento al viaggio in marocco nel periodo di capodanno
grazie mille
Agata

sergio gambicorti
sergio gambicorti
8 anni fa

Vorrei maggior informazioni e costi relativamente a tour Marocco per capodanno 2016
grazie